2 Tuscan Men / 2 Gentiluomini Toscani

2 Tuscan Men / 2 Gentiluomini Toscani

URS FISCHER IN FLORENCE

 

2 Tuscan Men are two sculptures by the Swiss artist Urs Fischer who has conceived them specifically for this exhibition and for the this historical location in order to create a dialogue between the present and the past . Each figure embodies a specific character which reflects a moment in time. Marsupio represent a man  who looks right at history coming out from the bust of San Leonardo, the patron saint of prisoners. Marsupio is both attracted by History than its prisoner.  Francesco, the other character, instead looks away from the past and represents the new. Francesco stands on a refrigerator, which is more relatable today than could be a pedestal. Fridges are the soul of any house, this  is filled with fruit and vegetables, not unlike some works of Della Robbia.  Wicks inserted into these wax sculptures transform them into candles that will gradually melt down over time. The wax is dyed in the color of arterial blood. The two candles are about Time passing and Time maintained. The struggle of the past to be protected and the struggle of the present not to be devoured by the past . They both symbolize the strong identity of Florence and its commitment to be at the same time a monument to the past and a beacon for the future.

 

Due Gentiluomini  Toscani” sono due sculture dell’artista Svizzero Urs Fischer che le ha concepite appositamente per questa mostra e per questo luogo storico per creare un dialogo fra il presente e il passato. Ogni figura rappresenta un personaggio specifico che riflette un momento nel tempo. Marsupio rappresenta un uomo che  guarda negli occhi la Storia uscendo fuori da un busto di San Leonardo, patrono dei prigionieri. Marsupio è sia attratto dalla Storia che suo prigioniero. Francesco, l’altro personaggio, distoglie il suo sguardo dal passato e rappresenta il nuovo. Francesco sta in piedi su un frigorifero che è più in relazione con il presente rispetto a quanto potrebbe esserlo un piedistallo. I frigoriferi sono l’anima di ogni casa, questo è riempito di frutta e verdure come su certe opere dei Della Robbia. Gli stoppini inseriti in queste figure di cera  le trasformano in candele che lentamente si scioglieranno con il passare del tempo. La cera è colorata del rosso del sangue arterioso. Le due candele parlano del Tempo che scorre e del Tempo che sopravvive. La lotta del passato per essere protetto e la lotta del presente per non essere divorato dal passato. Entrambe simboleggiano la forte identità di Firenze e il suo impegno per essere al tempo stesso un monumento del passato  e faro per il futuro.