NEWS


Corsi di formazione per dirigenti scolastici e insegnanti

Nel quadro di un’offerta formativa sempre più ricca rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, MUS.E con i Musei Civici Fiorentini, l’Ufficio UNESCO ed il sostegno della Regione Toscana sul progetto Edumusei 2018 propone ai dirigenti e agli insegnanti delle scuole due corsi di aggiornamento dedicati a due temi fondanti della società contemporanea.

I corsi sono rivolti ai dirigenti e agli insegnanti di ogni ordine e grado.

Qui di seguito i dettagli dei due corsi:

>> Musei e Cultura per uno Sviluppo Sostenibile. Un’educazione di qualità, equa e inclusiva per imparare “a stare al mondo” <<

“E’ necessario un cambiamento fondamentale del modo in cui pensiamo al ruolo dell’educazione
nello sviluppo globale, perché essa ha un impatto catalitico sul benessere degli individui e sul
futuro del nostro pianeta” Irina Bokova, Direttrice Generale UNESCO

Gli incontri si svolgeranno presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea (piazza delle Murate, Firenze) e presso la Sala Vetrata delle Murate (piazza Madonna della Neve, Firenze).
L’iscrizione è gratuita e obbligatoria entro il 10 ottobre 2018.

Nell’intreccio fra obiettivi internazionali e programmi didattici, l’attenzione è focalizzata sulle abilità e sulle competenze metacognitive, metodologiche e sociali, che il ragazzo saprà sviluppare in forma autonoma e responsabile nelle molteplici situazioni della vita. È proprio questo uno degli obiettivi fondanti dell’Agenda 2030 definita dall’UNESCO per un’Educazione allo Sviluppo Sostenibile, per la quale è prioritario “fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti”. In questo contesto il patrimonio, i beni culturali e i musei giocano un ruolo chiave: spazi di piacere, di esperienza e di apprendimento nei quali sviluppare comportamenti individuali e collettivi etici ed estetici, grazie ai quali coltivare una cura di sé e dell’altro. Il corso si offre ai dirigenti e agli insegnanti come un’occasione formativa che suggerisce una nuova visione della sfera educativa intrecciando obiettivi delle Indicazioni Nazionali e dell’Agenda 2030, invitando all’integrazione fra i programmi scolastici e una globale Educazione allo Sviluppo Sostenibile.

  • Lunedì 15 ottobre h17/19.30, Le Murate. Progetti Arte Contemporanea
    Il Patrimonio Mondiale come bene di tutti. Beni culturali e musei della Toscana connessi all’UNESCO
    Carlo Francini e Chiara Bocchio, Ufficio UNESCO Comune di Firenze
  • Mercoledì 31 ottobre h17/19.30, Le Murate. Progetti Arte Contemporanea
    Per le persone e per il pianeta: patrimonio e cultura per un’educazione inclusiva e sociale, per una cittadinanza unitaria e plurale, per uno sviluppo sostenibile
    Alesia Koush, CAMNES
  • Mercoledì 7 novembre h17.00/19.30, Le Murate Sala Vetrata
    Le opportunità della cultura. Come utilizzare il patrimonio per un’educazione sistemica, collaborativa, attiva
    Luca Paolazzi, ASVIS
  • Lunedì 12 novembre h17.00/19.30, Le Murate Sala Vetrata
    Educazione, etica, responsabilità, partecipazione: azioni e progetti sperimentali sul patrimonio locale
    Giovanni Liberatore, Università degli Studi di Firenze e Antonio Vanni, Accademia Europea di Firenze
  • Venerdì 23 novembre, h17.00/19.30, Le Murate Sala Vetrata
    L’attuazione dell’Agenda 2030 e la “sostenibilità” come occasione di formazione
    Maria Chiara Pettenati e Isabel de Maurissens, INDIRE

 

>> E’ arte? Osservare, capire, interpretare ed esprimersi con i linguaggi artistici del nostro tempo <<

Tutti i programmi scolastici – dalla scuola primaria alla secondaria di secondo grado – prevedono un graduale avvicinamento alla storia dell’arte occidentale, secondo una sequenza cronologica che si affianca all’apprendimento delle grandi epoche e vicende storiche e che giunge nei migliori dei casi alla metà del XX secolo. Le avanguardie e i grandi movimenti della prima metà del Novecento segnano così le frontiere della rottura e dell’innovazione artistica, lasciando i bambini, i giovani ma anche gli adulti sprovvisti degli elementi di base per una lettura dell’arte che in realtà ci è più vicina, almeno in termini temporali. E’ questa una delle ragioni fondamentali per cui di fronte alla produzione e all’espressione
contemporanea i sentimenti più diffusi sono lo “spaesamento” e, conseguentemente, il disagio, la distanza e il disinteresse. Il corso si presenta come un’occasione di “alfabetizzazione artistica” verso le forme, i linguaggi e le poetiche degli artisti degli ultimi cinquant’anni, offrendo gli elementi principali per un avvicinamento più consapevole all’arte del nostro tempo.

Gli incontri saranno tenuti da Valentina Gensini e Arabella Natalini e si svolgeranno presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea (piazza delle Murate, Firenze).
L’iscrizione è gratuita e obbligatoria entro il 7 ottobre 2018.

  • Lunedì 8 ottobre h17-19.30
    Introduzione al corso: questioni metodologiche. Il ritorno dell’immagine e il corpo: pop e body art
  • Lunedì 22 ottobre h17-19.30
    L’obsolescenza dell’oggetto: minimal, performance e concettuale
  • Mercoledì 7 novembre h17-19.30
    Arte pubblica e arte ambientale
  • Lunedì 19 novembre h17-19.30
    Il ritorno dell’immagine e il post-moderno
  • Lunedì 26 novembre h17-19.30
    Il medium come nuovo oggetto di sperimentazione: video-arte e video d’artista

 

Per informazioni e iscrizioni:
Tel. 055-2616788
Mail: didattica@muse.comune.fi.it