NEWS


I “Percorsi cosimiani” a Firenze e in Toscana

lla scoperta dei luoghi di Cosimo I: da fine agosto un ciclo di itinerari gratuiti organizzati dal Comune di Firenze e MUS.E con il supporto di Unicoop Firenze

Dalle architetture tuttora presenti a Pisa, Arezzo, Siena e Livorno ai luoghi più intimi come Cerreto Guidi o La Verna: dalla fine di agosto ripartono i “Percorsi cosimiani”, itinerari gratuiti alla scoperta delle “testimonianze” del governo di Cosimo I de’ Medici organizzati dal Comune di Firenze e MUS.E, con il supporto di Unicoop Firenze in occasione del cinquecentenario della nascita di Cosimo e Caterina de’ Medici.
Con un’importante novità: il ciclo di appuntamenti non interesserà soltanto Firenze ma si estenderà ad altre parti della regione. Durante il suo percorso politico Cosimo I – straordinariamente acuto e carismatico, ma anche “principe tremendo e spaventevole”, come scrive l’ambasciatore veneto Vincenzo Fedeli – disegnò in forma indelebile un nuovo assetto architettonico e urbanistico della città di Firenze e dell’intera Toscana: eletto appena diciassettenne “capo e primario del governo della città di Firenze e suo dominio” si trovò a governare un ampio e fragile territorio che includeva vaste aree di campagna, piccoli borghi, grandi centri urbani: fra questi i vicariati di San Giovanni Valdarno, Certaldo e Scarperia; le enclaves della Lunigiana e della Garfagnana; le città di Arezzo, Pisa, Pistoia, Volterra, Cortona, a cui si aggiungerà dal 1555, dopo una guerra tanto breve quanto intensa, anche Siena.

L’itinerario dei “Percorsi in Firenze” prenderà il via dalla sua casa di famiglia, Palazzo Medici su via Larga, per ampliarsi al “quartiere mediceo” circostante, alle residenze di dignitari e consiglieri e proseguire con l’Accademia delle Arti del Disegno, la piazza e al palazzo ducale (poi divenuto il palazzo vecchio di piazza), le eleganti architetture delle magistrature e degli “uffizi”, palazzo Pitti, nuova e monumentale reggia medicea.

Fra gli emblemi di Cosimo I figurano due áncore con la scritta latina «duabus», a significare i due fondamenti del suo potere: l’alleanza con l’Impero e la fortificazione dello Stato di Toscana. Se l’alleanza con l’imperatore Carlo V marca le sorti del governo fiorentino e del giovane duca posto al suo vertice, le fortezze e i presidi costruiti per volere di Cosimo I in ogni angolo della regione si offrono come evidenti capisaldi della sua politica territoriale: i “Percorsi in Toscana” permetteranno di coglierne le evidenze più significative, da Pisa, Arezzo, Siena e Livorno a Cerreto Guidi e La Verna, testimoniando tanto la politica di riordino, controllo e difesa del Duca quanto la sua assidua frequentazione del territorio.
Per coloro che vorranno proseguire in autonomia l’applicazione multimediale sui luoghi cosimiani a cura dell’Accademia delle Arti del Disegno, sviluppata da Centrica con il supporto di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, è scaricabile su Android e iOS.

Percorsi in Firenze

Quando: 29 settembre – 27 ottobre – 24 novembre h 10 e h 11.30
Dove: centro storico (partenza da Palazzo Medici Riccardi, via Cavour 1)
Durata: 1h15’ per ciascuna visita

Percorsi in Toscana

Quando e dove:
– 25 agosto: Arezzo h 10 e h 11.30 e La Verna h 15.30 e h 17
>Punto di ritrovo ad Arezzo: monumento a Francesco Petrarca, parco pubblico il Prato
>Punto di ritrovo La Verna: chiostro di Santa Chiara

– 15 settembre: Siena h 10 e h 11.30
>Punto di ritrovo h10: Porta Camollia, al termine di via di Camollia. La visita è dedicata ai soci Unicoop Firenze.
>Punto di ritrovo h11.30: Cappella di piazza in piazza del Campo.
L’itinerario consente di approfondire la storia e le caratteristiche dei luoghi maggiormente rappresentativi delle vicende intercorse tra Firenze e Siena a metà Cinquecento e della politica territoriale sviluppata da Cosimo i de’ Medici in Toscana, con particolare riferimento all’area senese. Il percorso, tutto in esterno, prevede le seguenti tappe: Porta Camollia, Fortezza medicea, Loggia della Mercanzia, Palazzo Pubblico.

– 20 ottobre: Villa di Cerreto Guidi h 10 e h 11.30
>Punto di ritrovo: Piazza Vittorio Emanuele II (la piazza antistante i ponti medicei)
Fatta erigere in un luogo politicamente strategico oltre che funzionale all’attività venatoria tanto amata da Cosimo I – e non a caso prima residenza suburbana voluta dal Granduca – la Villa Medicea di Cerreto Guidi racconta con i suoi volumi e il suo stile architettonico le volontà della famiglia Medici. Il percorso quindi si snoderà tra esterno e interno per evidenziarne sia gli aspetti architettonici, come il giardino e la Pieve di San Leonardo annessa alla villa, sia le vicende personali di Cosimo e dei suoi familiari, come i suoi figli Isabella e Ferdinando, che con lui e come lui sono stati legati alla dimora granducale.

– 17 novembre: Pisa h 10 e h 11.30

>Punto di ritrovo h10.00: Palazzo Medici, piazza Mazzini 7. La visita è dedicata ai soci Unicoop Firenze.
>Punto di ritrovo h11.30: Arsenali Medicei, Lungarno Simonelli 14.
L’itinerario consente di approfondire la storia e le caratteristiche dei luoghi maggiormente rappresentativi della politica territoriale sviluppata da Cosimo I de’ Medici in Toscana, con particolare riferimento a Pisa e alle coste tirreniche, che porteranno alla fondazione dell’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano, ma anche all’Orto botanico ivi fondato. Il percorso, tutto in esterno, prevede le seguenti tappe: palazzo Medici, piazza Cairoli, piazza dei Cavalieri, Arsenali Medicei.

– 17 novembre: Livorno h 14.30 e h 16

>Punto di ritrovo h14.30: piazza del Luogo Pio. La visita è dedicata ai soci Unicoop Firenze.
>Punto di ritrovo h16.00: piazza della Repubblica, al centro della piazza.
L’itinerario consente di approfondire la storia e le caratteristiche dei luoghi maggiormente rappresentativi della politica territoriale sviluppata da Cosimo I de’ Medici in Toscana, con particolare riferimento alle coste tirreniche e agli interventi urbanistici, architettonici, difensivi e strategici concepiti per Livorno e per la zona circostante, che conosceranno un ulteriore sviluppo con i figli successori Francesco e Ferdinando. Il percorso, tutto in esterno, prevede le seguenti tappe: piazza del Luogo Pio, Fortezza Vecchia, piazza dei Quattro Mori, piazza Repubblica.

Il primo appuntamento di ogni visita è riservato ai soci Unicoop Firenze. L’eventuale viaggio per raggiungere i luoghi di visita è a cura dei singoli partecipanti. Le visite prevedono tratti da percorrere a piedi. Per lo specifico punto di inizio di ogni visita: 055-2768224 e 055-2768558, info@muse.comune.fi.it

A cura di Ufficio UNESCO –  Area Amministrativa di Coordinamento del Comune di Firenze e MUS.E

5CC---logo

 

.

Con il contributo del Consiglio Regionale

 

logo_Consiglio regionaletoscana_ Cinquecentesimo Cosimo copia

 

 

Grazie a

LOGHI UNICOOP FIRENZE