NEWS


Mezz’ora d’arte

Visite online per esplorare le bellezze dei musei civici fiorentini 

Se certamente le emozioni e le sensazioni che un’opera d’arte restituisce dal vivo sono insostituibili, questo periodo di chiusura generale ci ha insegnato che, anche in forma virtuale, i musei possono accompagnare, sostenere, allietare la vita di ciascuno di noi; possono prendersi cura di piccoli e grandi, provare a rispondere ai loro bisogni e ai loro desideri, invitare al dialogo e alla creatività. Un museo al servizio della società e del suo sviluppo, certamente, e quindi al servizio della vita di tutti i giorni, contribuendo a generare un sorriso, un pensiero, una riflessione, un gioco. 

Ecco perché i Musei Civici Fiorentini e MUS.E propongono al grande pubblico un breve ciclo sperimentale di conferenze online.  Gli appuntamenti settimanali, gratuiti e della durata di trenta minuti circa, prendono il via martedì 19 maggio a sottolineare che l’impegno, oggi più che mai, resta su due fronti assolutamente complementari fra loro, che possono rispondere in misure e forme diverse alle esigenze del pubblico. Anzi, riflettendo sulle peculiarità e sulle potenzialità che la tecnologia offre, le conferenze in programma offriranno vere e proprie esperienze virtuali: lungi dal replicare una visita fisica, gli incontri prenderanno avvio da ciò che il mondo digitale offre, ovvero osservazioni iper ravvicinate, comparazioni, confronti, connessioni tematiche e stilistiche, ricostruzioni virtuali. 

Nello specifico, l’avvio del ciclo parte dal copioso numero di dipinti e di sculture del Museo di Palazzo Vecchio disponibili su Google Arts & Culture: qui, le opere di molti musei nazionali e internazionali sono osservabili e navigabili sempre, in forma libera e gratuita, in qualsiasi luogo e da qualsiasi dispositivo, in nome di una fruizione dell’arte davvero inclusiva, personale, accessibile e democratica. 

Dunque, nella riflessione su che cosa avesse senso proporre “a distanza”, MUS.E ha valutato di mettere in luce proprio ciò che nella realtà non sarebbe stato possibile, offrendo però nel contempo chiavi di lettura e di analisi utili a orientare lo sguardo e a sviluppare la conoscenza. Tutto questo, naturalmente, a completamento di una visita ai nostri musei… che ci auguriamo, prima o poi, avvenga per tutti.


Ecco il calendario e i temi dei primi 4 appuntamenti, che saranno fruibili tramite la piattaforma Zoom:

Visite su Palazzo Vecchio

Martedì 19 maggio h18.00 >  Valentina Zucchi, Il soffitto del Salone dei Cinquecento, come non lo avete mai visto 

Martedì 26 maggio h18.00 > Giaele Monaci,  Una storia di famiglia: i Medici nelle sale di Palazzo Vecchio

Martedì 2 giugno h18.00 > Valentina Zucchi, Storie di dei e di eroi: i miti nelle sale di Palazzo Vecchio > *prenotabile dal 27 maggio

Martedì 9 giugno h18.00 > Giaele Monaci, La moda granducale, tra lusso e capriccio  > *prenotabile dal 3 giugno

 

Visite su Santa Maria Novella e Palazzo Vecchio

Martedì 16 giugno  h18.00 La sala del Capitolo, poi Cappellone degli Spagnoli, con gli affreschi di Andrea Bonaiuti a cura di Giaele Monaci  > *prenotabile dal 10 giugno    

Martedì 23 giugno  h18.00 Le storie di San Giovanni Battista, patrono di Firenze, nella Cappella Tornabuoni  a cura di Valentina Zucchi > *prenotabile dal 17 giugno

Martedì 30 giugno  h18.00 Il Chiostro grande e la preziosa Cappella del Papa a cura di Valentina Zucchi > *prenotabile dal 24 giugno

Martedì 7 luglio h18.00 Il Chiostro verde e gli affreschi di Paolo Uccello a cura di Giaele Monaci > *prenotabile dal 1 luglio

Martedì 14 luglio h18.00 I simboli del potere di Cosimo I de’ Medici: la corona granducale, lo scettro, il collare del Toson d’oro a cura di Carlo Francini e Valentina Zucchi > *prenotabile dall’8 luglio 

Martedì 21 luglio h18.00 Lo Studiolo del Principe: lo scrigno di Francesco I de’ Medici, fra arte e scienza, a cura di Giaele Monaci > *prenotabile dal 15 luglio 
Martedì 28 luglio h18.00 > Tutto il mondo in una stanza: la sala delle carte geografiche a cura di Giaele Monaci > *prenotabile dal 22 luglio 

 
Prenotazioni
:
via mail a info@muse.comune.fi.it indicando nome, cognome, giorno scelto. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00, si prega di attendere conferma via mail dell’avvenuta prenotazione. La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è obbligatoria. Sarà possibile prenotare solo un incontro per volta. Si prega di prenotare solo in caso di effettiva e certa partecipazione alla conferenza. Qualora sorgessero impedimenti non previsti è necessario disdire entro le h14 del giorno stesso della conferenza, al fine di liberare eventuali disponibilità.

Come partecipare: ai prenotati, dopo una prima conferma, sarà inviata una seconda mail entro le ore 17.00 del giorno della conferenza con le credenziali per poter accedere a Zoom, da computer, tablet o smartphone. Si può partecipare alle visite scaricando la APP Zoom sul proprio dispositivo e registrandosi gratuitamente. Una volta installata, basterà cliccare sul link ricevuto per partecipare alla visita. In alternativa sarà possibile accedere nella sezione “join a meeting” direttamente dal sito Zoom, inserendo il meeting ID e la password ricevuti.

Riguarda le prime quattro visite su Palazzo Vecchio >>