NEWS


Proposte e attività nei Musei Civici per F-Light 2017

In occasione di F-Light 2017, dedicato al tema delle Frontiere, i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E presentano una serie di iniziative tese a “illuminare” il patrimonio civico, offrendo nuova luce su ambienti, opere e particolari che non mancheranno di affascinare il pubblico di ogni età.

 

Albero di Natale
Come ogni anno, dall’8 dicembre al 6 gennaio, sarà acceso il tradizionale Albero di Natale in Palazzo Vecchio: l’addobbo dell’edizione 2017 rende omaggio al tema di F-Light, ovvero le frontiere, presentando un allestimento che supera i confini dello spazio e del tempo per proporre una visione sincretica e sinottica, nella quale la storia diviene contemporanea e il mondo un’unica città.
In collaborazione con Liceo Artistico Leon Battista Alberti. Grazie a Gruppo Zelari.

Accensione il giorno 8 dicembre alle h17 con il Sindaco Dario Nardella. Esecuzione musicale del quintetto di ottoni del Conservatorio L. Cherubini di Firenze.

Per chi: per tutti
Dove: Museo di Palazzo Vecchio, Cortile della Dogana,
Quando: 8 dicembre – 6 gennaio
Costi: gratuito

 

Giorgio Vasari racconta: il salone dei Cinquecento sotto una nuova luce
A Giorgio Vasari e alla sua nutrita schiera di collaboratori – artisti, artigiani, manovali – si deve l’assetto attuale della Sala Grande, più nota come salone dei Cinquecento, ancora oggi teatro degli eventi istituzionali più importanti della città. Una sala di enormi dimensioni, rinnovata per volere di Cosimo I de’ Medici con l’intento di dispiegare gli episodi più importanti della storia di Firenze e celebrare il potere mediceo sul Ducato di Toscana. E sarà proprio Giorgio Vasari a raccontare, intrecciando le proprie parole con una sapiente regia illuminotecnica capace di illuminare singoli dipinti e sculture e di offrire così una nuova luce all’incredibile repertorio artistico che decora l’ambiente. Grazie a SILFI, Targetti e Confindustria
Per chi: per giovani e adulti
Durata: 1h
Quando: 16 dicembre e 12 gennaio h19
Dove: Museo di Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento
Costi: ingresso gratuito  <18 anni, soci ICOM, ICOMOS e ICCROM, disabili e accompagnatori, guide turistiche e interpreti – 8€ 18/25 anni e studenti universitari – 10€ >25 anni + visita 2€ residenti città metropolitana – 4€ non residenti città metropolitana (è previsto il solo accesso al Salone dei Cinquecento) – biglietto 2×1 soci Unicoop

 

Percorsi a lume di torcia
Con la luce di una candela – o, in tempi moderni, di una torcia – tutto assume nuove sembianze, il noto diventa inedito, oggetto di un’attenzione e di un interesse assenti fino a un momento prima. Ecco perché, dopo il grande successo degli scorsi anni, tornano i percorsi a lume di torcia: itinerari per piccoli e grandi alla scoperta degli ambienti e dei capolavori dei Musei Civici Fiorentini. Sarà così possibile seguire le tappe di un percorso per indizi nel Museo di Palazzo Vecchio, rivivere il fascino del convento medievale di Santa Maria Novella con i suoi capolavori, apprezzare i tesori racchiusi nel raffinato scrigno del Museo Bardini: per guardare e gustare con occhi nuovi il patrimonio cittadino. E’ necessario presentarsi muniti di una torcia funzionante per ciascuno.
Per chi: per famiglie con bambini 8-12 anni, per giovani e adulti
Durata: 1h15’
Quando: Museo di Palazzo Vecchio: 17 dicembre h19 (famiglie con bambini) e h21 (giovani e adulti), Santa Maria Novella: 30 dicembre h17.30 (famiglie con bambini) e h19 (giovani e adulti), Museo Stefano Bardini: 6 gennaio h17.30 (famiglie con bambini) e h19 (giovani e adulti)
Dove: Museo di Palazzo Vecchio, Complesso di Santa Maria Novella (esclusa la basilica), Museo Stefano Bardini
CostiMuseo di Palazzo Vecchio: ingresso gratuito  <18 anni, soci ICOM, ICOMOS e ICCROM, disabili e accompagnatori, guide turistiche e interpreti – 8€ 18/25 anni e studenti universitari – 10€ >25 anni + visita 2€ residenti città metropolitana – 4€ non residenti città metropolitana – biglietto 2×1 soci Unicoop
Museo Stefano Bardini: ingresso gratuito  <18 anni, soci ICOM, ICOMOS e ICCROM, disabili e accompagnatori, guide turistiche e interpreti – 4,50€ 18/25 anni – 6€ >25 anni + visita 2€ residenti città metropolitana – 4€ non residenti città metropolitana – biglietto 2×1 soci Unicoop
Complesso di Santa Maria Novella (esclusa la basilica): ingresso gratuito  <11 anni, residenti Comune di Firenze, soci ICOM, ICOMOS e ICCROM, membri di ordini religiosi, disabili e accompagnatori, guide turistiche e giornalisti – 5€ 11/18 anni – 7,50€ >25 anni + visita 2€ residenti città metropolitana – 4€ non residenti città metropolitana

 

Adrian Paci. I volti della luce
A partire dal lavoro compiuto dall’artista a Firenze – culminante nella performance e nell’opera video esposta al museo, che dà il titolo alla mostra Di queste luci si servirà la notte – i bambini e le loro famiglie saranno invitati a indagare i silenzi, le voci, le sfumature, i misteri della luce. La luce è infatti presente in molte opere di Adrian Paci in quanto elemento capace di leggere, rileggere e trasformare la realtà; queste saranno il via per avviare una piccola azione performativa che coinvolgerà piccoli e grandi per dare nuova luce alla nostra quotidianità e al nostro sguardo, in linea con il pensiero dell’artista: “il mio progetto di intervento sull’Arno consiste nel passaggio serale di una barca sul fiume, dalla quale escono una decina di fili luminosi che vanno a ‘pescare’ l’immagine nascosta del fondo dell’Arno. Portare la luce nel buio del profondo del fiume per cercare di rendere visibile quello che normalmente rimane nascosto, in questo consiste il mio tentativo. Per me l’arte, più che una produzione di qualcosa di nuovo, è rendere visibile in modo diverso quello che pensiamo di conoscere già”.
Per chi: per famiglie con bambini 8/12 anni
Durata: 1h15’
Quando: 8 dicembre, 23 dicembre, 29 dicembre, 5 gennaio, 27 gennaio h16.30
Dove: Museo Novecento
Costi: ingresso gratuito  <18 anni – 2€ 18/25 anni – 4€ >25 anni + visita 2€ residenti città metropolitana – 4€ non residenti città metropolitana (è escluso l’accesso al museo) – biglietto 2×1 soci Unicoop